Customer Login

Password dimenticata?

Vedi il carrello

In offerta!

di Cangi Giovanni,

di Caraboni Mauro,

di De Maria Alessandro

Analisi strutturale per il recupero antisismico

Calcolo dei cinematismi per edifici in muratura Secondo le NTC

Descrizione pubblicazione

Calcolo dei cinematismi per edifici in muratura secondo le NTC

Cinque anni dopo la pubblicazione del Manuale del Recupero Strutturale e Antisismico, in seguito al disastroso terremoto che ha colpito l’Abruzzo nel 2009 e all’entrata in vigore delle nuove Norme Tecniche sulle Costruzioni di cui al DM 14 gennaio 2008, un nuovo testo tecnico che affronta, in continuità con il volume precedente, le problematiche relative all’analisi strutturale del patrimonio edilizio storico in zona sismica, attraverso il modello dei cinematismi di collasso.

Il volume illustra e propone:
– una metodologia di indagine che segue le fasi indicate dalle Norme Tecniche per la valutazione della vulnerabilità sismica delle strutture murarie
– una serie di percorsi di verifica per meccanismi locali con il metodo agli Stati Limite, supportati da programmi di calcolo appositamente predisposti.

I Passaggi sono preceduti da un rigoroso dimensionamento degli orizzontamenti lignei di piano e di copertura, secondo varie tipologie, eseguiti con l’ausilio del computer.
Un utile strumento operativo rivolto ai progettisti, particolarmente adatto per la quantificazione dei livelli di sicurezza negli interventi di riparazione del danno e miglioramento degli edifici colpiti dal sisma.

I Contenuti
· Richiami sulla meccanica delle murature
· Cinematismi di collasso
· Costruzione dei modelli di analisi
· Analisi cinematica lineare
· Analisi cinematica non lineare
· Analisi limite di casi semplici e complessi
· Valutazione della sicurezza per solai e coperture in legno

I CD Rom contiene
Schede di calcolo excel:
– Progetto e verifica di solai in legno e dei principali interventi di consolidamento;
– Progetto e verifica di coperture in legno;
– Analisi lineare e non lineare di cinematismi di collasso con esempi svolti
Repertorio fotografico dei danneggiamenti sismici su edifici in muratura

Altre informazioni

Prova d'acquisto

CD

ID Catalogo

ISBN-13

Anno uscita

Numero edizione

Numero pagine

Volumi

Software

Richiesta informazioni

Profilo Autore

Cangi Giovanni

Ingegnere civile edile, svolge attività professionale dal 1985 occupandosi prevalentemente di interventi sull'edilizia storica ed è docente di Costruzioni presso l'I.T.C.G. "I Salviani" di Città di Castello (PG). Ha partecipato all'attività del Laboratorio Urbanistico per il Centro Storico di Città di Castello (1988-1992) occupandosi della redazione del Manuale del recupero (1992). Ha contribuito alla redazione del Manuale del recupero del centro storico di Palermo (1997), del Manuale del recupero del Comune di Roma - II Edizione (1997), del Codice di Pratica per la sicurezza e la conservazione del centro storico di Palermo (1998) e del Manuale per la riabilitazione e la ricostruzione post-sismica degli edifici (Regione Umbria 1999). Nell'attività professionale e di ricerca ha collaborato con Francesco Giovanotti, con Antonino Giuffrè e Paolo Marconi per lo sviluppo di indagini sul comportamento sismico degli edifici storici e con Antonio Borri e Antonio Avorio per l'analisi delle strutture murarie danneggiate dalla crisi sismica del 1997 in Umbria-Marche. Svolge incarichi di docenza presso la Facoltà d'Ingegneria dell'Università degli Studi di Roma Tor Vergata, collabora con l'Università degli Studi di Roma Tre nell'ambito del Master organizzato dalla Facoltà di Architettura diretto da Paolo Marconi e con l'Università degli Studi di Perugia - Facoltà di Ingegneria, per lo svolgimento del Master diretto da Antonio Borri. È consulente C.N.R. (Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali) per lo studio degli interventi di recupero e consolidamento del Bedestan di Nicosia (Cipro) e per il Progetto "METAFORA" - Programma Cultura 2000, coordinati da Luciano Cessari. È docente nei Corsi di aggiornamento professionale sulla Diagnosi e sicurezza nelle costruzioni in muratura e Consolidamento e restauro delle strutture murarie del Centro Studi "Sisto Mastrodicasa".

Caraboni Mauro

Laureato nel 2004 in Ingegneria Civile, indirizzo Strutture, presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università degli Studi di Perugia. Nello stesso anno fa le prime esperienze lavorative presso lo Studio M&G Engineering di Spoleto, che in quegli anni si occupa prevalentemente di interventi di ristrutturazione del patrimonio edilizio e monumentale danneggiato dalla crisi sismica umbro-marchigiana del 1997. Nel 2006 viene assunto in qualità di responsabile dell'Ufficio Tecnico dall'Ediltecnica SpA, impresa di costruzioni attiva nel centro-nord Italia nel campo delle ristrutturazioni e delle nuove costruzioni. Nel 2009 consegue il Master universitario di secondo livello in "Miglioramento sismico, restauro e consolidamento del costruito storico e monumentale" diretto dal Prof. Ing. Antonio Borri, presso l'Università degli Studi di Perugia, promosso e organizzato dal Centro Studi Sisto Mastrodicasa in collaborazione con il Comune di Foligno. Durante il corso, vista la concomitanza degli eventi sismici de L'Aquila, fa parte del gruppo di studio che si occupa dell'analisi del quadro di dissesto della Chiesa di San Silvestro a L'Aquila, coordinato dall'Ing. Giovanni Cangi e dall'ing. Fabrizio Menghini, argomento che poi costituirà la tesi del Master stesso.

De Maria Alessandro

Laureato in Ingegneria Civile Strutturale, svolge le prime esperienze lavorative presso lo studio tecnico di ingegneria Umbria Progetti di Umbertide. Dal 2000 lavora al Servizio Controllo Costruzioni e Protezione Civile della Provincia di Perugia, svolgendo attività di controllo e vigilanza su progetti, cantieri e consulenze strutturali. Con i colleghi della Provincia di Perugia ha collaborato a numerosi lavori sulla qualità della ricostruzione in Umbria dopo il sisma del 1997, sulla prevenzione sismica e sul danneggiamento di Orna dopo il terremoto del 6 aprile 2009. Per la Provincia di Perugia ha partecipato al censimento danni del sisma abruzzese del 2009. Ha partecipato ad alcuni lavori in collaborazione con la Facoltà di Ingegneria dell'Università degli Studi di Perugia, in particolare con il Prof. Ing. Antonio Borri, interessandosi dei danni prodotti dal sisma umbro-marchigiano del settembre 1997 a Sellano, dell'analisi di vulnerabilità sismica dei centri storici (Città di Castello e Gubbio). Nel 2005-2008 ha partecipato ai lavori per il Progetto di Ricerca ReLUIS per la proposta di un indice sulla qualità muraria (IQiM). È coautore di alcuni articoli pubblicati su riviste settoriali (L'Ingegneria Sismica, L'Edilizia) sul tema del comportamento sismico di edifici in muratura e di alcune pubblicazioni sugli stessi temi. Attualmente è fra i docenti dei corsi organizzati dal Centro Studi Sisto Mastrodicasa sul tema del comportamento sismico degli edifici in muratura esistenti.