Customer Login

Password dimenticata?

Vedi il carrello

In offerta!

di Cangi Giovanni

Manuale del Recupero strutturale e antisismico

Descrizione pubblicazione

Manuale del Recupero strutturale e antisismico 

Il Manuale, alla sua seconda edizione, offre ai Professionisti del settore un vasto e organico repertorio di modelli diagnostici e soluzioni operative per affrontare gli interventi strutturali e antisismici sugli edifici storici con criteri, tecniche e materiali compatibili con la conservazione.
Il volume, che prende in esame l’edificio e le sue componenti (murature, volte, solai e tetti) è stato, inoltre, arricchito di una appendice di schede operative che tengono conto dei concetti e procedure esecutive introdotte dalla Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del febbraio 2010 e accompagnano il Progettista nell’affrontare l’attività nei cantieri di restauro e recupero.

In omaggio con l’acquisto del volume il download.

Altre informazioni

Prova d'acquisto

CD

ID Catalogo

Anno uscita

ISBN-13

Numero edizione

Numero pagine

Volumi

Richiesta informazioni

Profilo Autore

Cangi Giovanni

Ingegnere civile edile, svolge attività professionale dal 1985 occupandosi prevalentemente di interventi sull'edilizia storica ed è docente di Costruzioni presso l'I.T.C.G. "I Salviani" di Città di Castello (PG). Ha partecipato all'attività del Laboratorio Urbanistico per il Centro Storico di Città di Castello (1988-1992) occupandosi della redazione del Manuale del recupero (1992). Ha contribuito alla redazione del Manuale del recupero del centro storico di Palermo (1997), del Manuale del recupero del Comune di Roma - II Edizione (1997), del Codice di Pratica per la sicurezza e la conservazione del centro storico di Palermo (1998) e del Manuale per la riabilitazione e la ricostruzione post-sismica degli edifici (Regione Umbria 1999). Nell'attività professionale e di ricerca ha collaborato con Francesco Giovanotti, con Antonino Giuffrè e Paolo Marconi per lo sviluppo di indagini sul comportamento sismico degli edifici storici e con Antonio Borri e Antonio Avorio per l'analisi delle strutture murarie danneggiate dalla crisi sismica del 1997 in Umbria-Marche. Svolge incarichi di docenza presso la Facoltà d'Ingegneria dell'Università degli Studi di Roma Tor Vergata, collabora con l'Università degli Studi di Roma Tre nell'ambito del Master organizzato dalla Facoltà di Architettura diretto da Paolo Marconi e con l'Università degli Studi di Perugia - Facoltà di Ingegneria, per lo svolgimento del Master diretto da Antonio Borri. È consulente C.N.R. (Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali) per lo studio degli interventi di recupero e consolidamento del Bedestan di Nicosia (Cipro) e per il Progetto "METAFORA" - Programma Cultura 2000, coordinati da Luciano Cessari. È docente nei Corsi di aggiornamento professionale sulla Diagnosi e sicurezza nelle costruzioni in muratura e Consolidamento e restauro delle strutture murarie del Centro Studi "Sisto Mastrodicasa".