Customer Login

Password dimenticata?

Vedi il carrello

In offerta!

di Rabuffetti Angelo Silvio

Fondazioni superficiali

Progetto e calcolo geotecnico secondo le Nuove NTC

Listino 68,00
Vendita 57,80

Geotecnica e Geologia

Descrizione pubblicazione

Progetto e calcolo geotecnico secondo le Nuove NTC

Il progetto geotecnico delle fondazioni superficiali segue scrupolosamente i Capitoli 6 e 7 delle nuove Norme Tecniche per le costruzioni – DM Infrastrutture 14 gennaio 2008 e Circolare CSLLPP 2 febbraio 2009, N 617.
Il volume sviluppa i concetti di Stato Limite Ultimo (SLU) e di Esercizio (SLE) utilizzando formule molto conosciute e fornendo delle linee-guida per un giudizio ingegneristico di accettabilità dei cedimenti.
Tutti i passi del progetto geotecnico sono assistiti mediante l’ausilio di un efficiente programma di calcolo.

Come è affrontato il progetto geotecnico

– la definizione di capacità portante è analizzata allo SLU con il metodo di Vesic’, estensione delle classiche formule di Buismann-Terzaghi, metodo che tiene conto della forma della fondazione e del suo approfondimento, oltre alla presenza contemporanea di azioni assiali, taglianti e flettenti

– i coefficienti parziali applicabili alle azioni (“A”), ai materiali (“M”) e alle resistenze (“R”), coerentemente con le analisi degli strutturisti in elevazione, sono introdotti nel calcolo in base agli approcci specifici previsti dalla Normativa, sia in campo statico, sia in campo sismico

– il calcolo dei cedimenti è affrontato in termini di SLE sia per il caso delle sabbie (cedimento elastico), sia per la consolidazione primaria delle argille

– l’analisi della consolidazione è svolta con uso di diagrammi lineari (utilizzo del modulo edometrico M) e di diagrammi semilogaritmici (coefficienti di comprimibilità CR e CC)

Completa il progetto geotecnico delle fondazioni il calcolo del coefficiente di sottofondo verticale alla Winkler, definito in base ai dati derivanti dalla campagna geognostica e alle caratteristiche della fondazione (trave, platea).
Il volume propone anche
– alcuni esempi di calcolo relativi a verifiche SLU e SLE per travi di fondazioni e plinti
– il quadro di riferimento normativo: le NTC 2008 e la Circolare del CSLLPP n 617/2009

Nel CD ROM il Programma GEOSLU per il calcolo di per il calcolo Stato Limite Ultimo (SLU) e di esercizio (SLE):
– capacità portante statica
– capacità portante in zona sismica
– cedimento elastico, fondazione rigida e fondazione flessibile
– cedimento di consolidazione, metodi edometrico, CR-CC, C’R, C’C
– coefficiente di reazione di sottofondo verticale (Winkler) per travi e platee

Per l’utilizzo del programma è necessario
– NET framework 3.5 (scaricabile dal CD ROM stesso)

Altre informazioni

CD

ID Catalogo

Anno uscita

ISBN-13

Numero edizione

Numero pagine

Volumi

Richiesta informazioni

Profilo Autore

Rabuffetti Angelo Silvio

Ingegnere, dal 1992 svolte attività progettuale con una propria struttura a Milano, collaborando con geologi, architetti e strutturisti in problematiche ingegneristiche legate a interventi nel sottosuolo: fondazioni speciali; sostegni di scavo in contesti urbani; consolidamenti. Come progettista e/o direttore lavori in fondazioni speciali ha curato interventi delicati come la realizzazione del Museo Interrato del Duomo di Monza, le fasi esecutive di un grande numero di parcheggi nel sottosuolo a Milano e nel resto d’Italia, la realizzazione di importanti infrastrutture nei porti di Genova, Oristano, Salina, Palau e altri. In qualità di esperto in geotecnica ha tenuto lezioni a livello universitario e presso gli Ordini professionali.

Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other