Customer Login

Password dimenticata?

Vedi il carrello

In offerta!

di Avena Domenico,

di Delia Mirella,

di Maurelli Pasquale,

di Pisani Leonardo Antonio,

di Tedone Giuseppe Pierluigi

Il Consulente Tecnico Giudiziario

Un vademecum per il Consulente tecnico che illustra le attività le regole e le procedure per un corretto svolgimento delle operazioni peritali che svolgono il Consulente del Giudice, il Consulente per le Parti e il Perito nei procedimenti penali.

Ampia parte del testo è dedicata al ruolo del Consulente tecnico nelle soluzioni alternative delle controversie (Istituto della Mediazione – Direttiva Europea 21 maggio 2008).

 

Listino 19,00
Vendita 16,15

Diritto, Professione

Descrizione pubblicazione

L’opera è un vademecum di agevole consultazione per il Consulente Tecnico, conformandone la figura, in un primo approccio sistematico, alle regole processuali sottese al corretto svolgimento delle operazioni peritali.
Orienta i tecnici, CTU e CTP ‒ la cui esperienza tecnico-scientifica è in grado di fornire un prezioso ausilio alle specifiche cognizioni del Giudice ‒ verso una maggiore consapevolezza del proprio ruolo nel servizio Giustizia.
Il nostro ordinamento giuridico riserva a questi Professionisti solo numerose regole, sparse in più ambiti, collegate dal filo conduttore rigoroso del valore deontologico; non è neppure imposta una formazione specifica né un aggiornamento, per acquisire compiti, obblighi e responsabilità propri della delicata funzione che, nel caso del CTU, è svolta sotto giuramento.
Ai Professionisti, chiamati a svolgere incarichi tecnici (quali CTU nominati dal Giudice, ovvero CTP su nomina di parte) decisivi per l’esito del processo – amministrativo, civile o penale – il testo propone risposte per la risoluzione delle principali questioni sul piano operativo.
Sopperisce alla mancanza, ad oggi, di un Codice del CTU grazie ai riferimenti giurisprudenziali più autorevoli ed aggiornati riguardanti l’attività dei Consulenti Tecnici, consentendo loro, poi, di procedere autonomamente nelle applicazioni pratiche.
Ampia parte è dedicata all’apporto del Consulente d’Ufficio nelle soluzioni alternative delle controversie – promosse dall’istituto della mediazione – nello spirito della Direttiva europea del 21 maggio 2008 e di una cultura collaborativa del processo civile.

Altre informazioni

ISBN-13

Anno uscita

Numero edizione

Numero pagine

Richiesta informazioni

Profilo Autore

Avena Domenico

ingegnere edile con specializzazione in Restauro Architettonico ed Urbano, è operatore termografico certificato di II Livello, tecnico competente in acustica ambientale e certificatore di sostenibilità ambientale presso la Regione Puglia. Svolge attività di libero professionista in diversi campi dell’ingegneria civile, occupandosi di progettazione e direzione lavori. Dal 2002 si occupa di consulenze tecniche giudiziarie, sia come ausiliario del giudice sia come consulente di parte per privati ed imprese.

Delia Mirella

magistrato, opera presso il Tribunale di Bari. È la referente del Progetto “Best Practice Conciliativa, Ufficio del Processo: la Banca Dati Digitale Conciliativa (BDDC)”, inserito nel Manuale delle buone prassi giudiziarie predisposto dal Consiglio Superiore della Magistratura. È componente della I Commissione “Gli istituti della cosiddetta degiurisdizionalizzazione“ presso l’Osservatorio Permanente sull’esercizio della Giurisdizione, istituito dal Consiglio Nazionale Forense (CNF).

Maurelli Pasquale

ingegnere, ha maturato una significativa esperienza in diversi settori dell’Ingegneria civile ed industriale, membro del Consiglio di Disciplina Territoriale dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Bari, opera come CTU e Perito in diversi Tribunali, Procure e Corti di Appello in Italia. Relatore in vari convegni sul Processo Civile Telematico e l’Ingegneria Forense, ha curato, per giornate di studio organizzate dalla Scuola Superiore della Magistratura, un intervento sulle tecniche redazionali della CTU ed il ruolo del consulente del giudice negli istituti di giustizia partecipata.

Pisani Leonardo Antonio

ingegnere civile-strutture, si occupa di progettazione e di direzione lavori nell’ambito dell’edilizia industriale, commerciale e civile. Iscritto all’Albo dei CTU e dei Periti del Tribunale di Trani, ha svolto consulenze di parte con particolare preminenza nel settore penale. Attualmente è membro del Consiglio di Disciplina Territoriale dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Bari.

Tedone Giuseppe Pierluigi

ingegnere civile, si occupa di progettazione architettonica, geotecnica e strutturale, direzione lavori e coordinamento per la sicurezza. Iscritto all’Albo dei CTU e dei Periti del Tribunale di Trani, ha effettuato consulenze tecniche di parte e di ufficio riguardanti danni alle strutture esistenti, valutazioni immobiliari, appalti pubblici e divisioni ereditarie.

Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other