Customer Login

Password dimenticata?

Vedi il carrello

In offerta!

di Achenza,

di Sanna

Manuale tematico della terra cruda

I Manuali del Recupero dei Centri Storici della Sardegna

Listino 25,00
Vendita 12,50

Manuali del Recupero

Descrizione pubblicazione

I Manuali del Recupero dei Centri Storici della Sardegna

Il Manuale tematico della terra cruda integra il Manuale del Recupero delle architetture in terra cruda nel senso che, se il primo esamina e illustra il quadro territoriale delle architetture in terra cruda, questo secondo si occupa dei caratteri specifici – chimico fisici e costruttivi – del materiale terra e cerca di ricostruirne e riattualizzarne il modo di produzione.
Il Manuale tematico della terra cruda si colloca nel contesto di una cultura costruttiva che ha vissuto una stagione di profonda emarginazione, che ha rischiato di farla uscire dal novero delle pratiche edilizie correnti e di relegarla in un passato da rimuovere. Questo declino, soprattutto culturale e di valori, è stato scongiurato da un recente risveglio di interesse nei confronti di questo materiale “sensibile”, intrinsecamente ecologico e perciò di estremo interesse anche contemporaneo. La costruzione storica in terra cruda è stata rivalutata e sottoposta a processi di recupero – dei quali questo volume documenta molte “buone pratiche” – ed è ripresa la pratica della produzione dei mattoni di terra e della loro messa in opera.
Questo Manuale Tematico tratta un insieme di argomenti che convergono tutti sull’obiettivo della maggiore comprensione del comportamento e dell’uso del materiale-terra e del suo reingresso nel quadro delle pratiche edilizie correnti:
• il profilo internazionale delle architetture in terra cruda, i loro caratteri costanti e variabili
• la caratterizzazione chimico fisica e le prestazioni del materiale terra
• indagini e prove sul materiale terra
• le linee guida per una normativa sull’uso della terra cruda in edilizia
• le “buone pratiche” del recupero: alcuni casi di intervento.
Il Manuale Tematico della terra cruda ha, in quanto tale, ben pochi precedenti; tuttavia, esso si inserisce (e si riconosce) in un grande filone internazionale di ricerche, studi ed esperienze di intervento che vede istituzioni quali l’ICCROM, il CRATerre di Grenoble, l’Associazione Nazionale delle Città della Terra cruda e molte sedi universitarie protagoniste di un grande sforzo di cooperazione rivolto alla salvaguardia del patrimonio mondiale delle architetture in terra, del quale la Sardegna è parte integrante.

Altre informazioni

CD

ID Catalogo

Anno uscita

ISBN-13

Numero edizione

Numero pagine

Volumi

Richiesta informazioni

Profilo Autore

Achenza

Non abbiamo informazioni su quest'Autore

Sanna

Non abbiamo informazioni su quest'Autore