Customer Login

Password dimenticata?

Vedi il carrello

In offerta!

di Priori Giancarlo

Scritti di Architettura

Listino 34,00
Vendita 28,90

Progettazione Architettonica

Descrizione pubblicazione

Scritti di Architettura vuole mettere in luce il ruolo della ricerca attraverso il pensiero come attività intellettuale di supporto al progetto di architettura.

L’obiettivo è cercare di far dialogare attraverso tematiche specifiche e differenti, nei termini propri all’architettura, più generazioni, offrendo spunti critici per mettere a confronto punti di vista diversi.

I capitoli del libro, che si succedono in ordine cronologico, sono trasversali per argomento, ossia consentono di riflettere di architettura sacra o di città, ma anche di luogo o di sostenibilità, dando una lettura metodologica per interpretare i maestri o per porre in essere l’esercizio progettuale.

“A rileggere i contenuti” – afferma Giancarlo Priori nell’Introduzione – “tornano in mente i momenti e le occasioni per cui sono stati scritti e resto però sorpreso a constatare ancora l’attualità dei temi e la personale convinzione con cui sono stati trattati. Questa raccolta, al contrario della Poetica dell’Ascolto, vista la mia giovane esperienza di allora, s’identifica in una sorta di biografia personale che fa rivivere atmosfere passate che, fissate nella memoria, ancora una volta parlano delle vicende dell’architettura”.

Altre informazioni

Anno uscita

Formato

ISBN-13

Numero pagine

Richiesta informazioni

Profilo Autore

Priori Giancarlo

Giancarlo Priori è un architetto italiano, allievo di Paolo Portoghesi, saggista, giornalista, teorico e docente di Composizione Architettonica e Urbana. La ricerca, alla base di ogni attività intellettuale e humus fondante della disciplina, è stata per Priori la chiave di volta per costruire e definire una metodologia e una teoria attraverso le quali esprimere il proprio pensiero e la propria idea di Architettura. La visione architettonica di Priori affonda le radici nell’arte, nella natura e nelle scienze e ha come riferimenti temi trasversali riguardanti il luogo, la città, la memoria, il simbolo, la bellezza, la luce, la forma, lo spazio. È autore di numerosi libri che gli hanno consentito di indagare criticamente le problematiche disciplinari. Tra le monografie sui maestri dell’architettura contemporanea si segnalano: Simpatia delle Cose, 1982; L’Architettura Ritrovata, 1985; Paolo Portoghesi, 1985; Carlo Aymonino, 1990; Carlo Aymonino, Architetture, 1991; Carlo Chiarini Architetture 1950-1986, 1995; Nicola Pagliara, 2000; Imre Makovecz, 2001, (con D. Scatena). Altre pubblicazioni hanno avuto come argomento le questioni urbane e i relativi processi di trasformazione della città, oggetto di studi didattici e sperimentali, orientati verso la riqualificazione e la rigenerazione della città esistente: Progettare la Città, 1991; Architettura e Città, 2000; Architetture per la città sostenibile, 2010; La Città del Libro, 2015; Progettazione Urbanistica e Architettura del Commercio Urbano, 2016; La Città della Musica, 2016. Gli studi sulla città intesa come fenomeno complesso e l’indagine critica dei maestri dell’architettura gli hanno permesso di costruire un percorso che va dalla teoria dell’ascolto ai frattali, documentandolo con diversi libri e cataloghi: La poetica dell’Ascolto, 1988; Architettura e Luogo, 1993; Architettura e Classico, 1996; L’Architettura e la Città Postmoderna, voce dell’Enciclopedia Universale dell’Arte, 2000; Architettura tra Ricerca e Progetto, 2008; La complessità del progetto contemporaneo per un’architettura responsabile, 2008 (con R. Sinisi); Architetture Frattali, 2008; 100 Progettisti italiani, 2015; Insegnare e progettare l’architettura, 2016. A metà degli anni Novanta è stato invitato, in qualità di esperto, in diversi cicli di trasmissioni, in onda su Rai 2 e Rai 3, per dibattere sui temi della Casa e della Città. È Direttore delle collane editoriali Osservatorio e Architettonica e di due riviste: Architetture e città del terzo millennio e Casearchitetture. Ha curato numerose mostre didattiche e alcune di grande rilievo per la Galleria Civica di Modena, per l’Associazione Via Giulia a Roma e per il Lingotto a Torino. Ha fatto parte di numerosissimi comitati scientifici. Contemporaneamente agli aspetti culturali ha svolto un’intensa attività professionale riconosciuta dalla critica contemporanea (Portoghesi, Fabbri, Moschini, Muntoni, Purini, Terracina ecc.). I suoi progetti sono stati esposti più volte alla Biennale di Venezia e in Musei e Gallerie in Europa, negli Stati Uniti, in Africa e in Asia. Ha partecipato ad oltre cento concorsi di architettura e ad invito, di cui quattro vinti ed uno realizzato. Sulla sua opera di architetto sono stati scritti due libri, L’Architettura Sensibile 2004 e Giancarlo Priori Architetture 2005, allestite due mostre monografiche, a Napoli nel 2005 e a Roma nel 2015 e dedicata una rivista nel 2013. Nel 2016 l’Ordine degli Architetti di Roma gli ha riservato un evento in occasione della presentazione del libro Insegnare e progettare l’architettura. Giancarlo Priori insegna nell’Università di Napoli “Federico II” dove è titolare del Laboratorio di Sintesi Finale; negli scorsi anni ha ricoperto il ruolo di docente in diversi Dottorati, Master e Corsi di Perfezionamento.

Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other